Risotto con ciliegia di Marostica IGP…la rossa golosa

Ciao a tutti, con qualche giorno di ritardo ma ci sono!
La domenica in piazza a Marostica è stata una super giornata, tanta fatica, ma siamo stati davvero contenti, i nostri prodotti hanno riscosso successo, sempre più una conferma che stiamo seguendo la giusta strada, uno dei grandi punti a nostro favore è proprio il diretto contatto con il consumatore finale, che ci da la possibilità di spiegare e valorizzare i nostri prodotti, i nostri metodi di produzione e la nostra filosofia, ed è questo valore aggiunto che ci rende orgogliosi di quello che facciamo. La Regina Rossa in confettura è andata a ruba, ed anche oggi il nostro MASTRO TRASFORMATORE Diego è in laboratorio a trasformare altre ciliegie di Marostica IGP in ottima confettura. Come detto la settimana precedente la ciliegia di Marostica IGP è speciale da mangiare fresca, ma eccezionale anche in abbinata ad antipasti, primi piatti, secondi, contorni e dolci.

Con questa calura suggerisco di stappare una bollicina fresca, il nostro vino “Val de Rio“, mettiamoci anche una ciliegina congelata ed ecco qua il vostro aperitivo semplice e di ottimo effetto.

Ed ora gustiamoci la preparazione di un delizioso risotto alla ciliegia di Marostica IGP,

Ingredienti per due persone:

Procedimento
Preparare il porro tagliato a striscette, snocciolare le ciliegie, (potete tagliare a metà e togliere l’osso), oppure utilizzare l’apposito utensile. Preparare il brodo vegetale, acqua fredda in un pentolino, una carota, una cipolla e del sedano.
Mettere il porro in una pentola, aggiungere burro e farlo soffriggere, una volta appassito mettere il riso. Tostare il riso, una volta ben tostato il riso, sfumatelo con il brodo vegetale.
A metà cottura circa dopo 10 minuti aggiungete le ciliegie snocciolate.
Mischiarlo di tanto in tanto e aggiungere il brodo se si dovesse asciugare troppo, aggiustatelo con il sale. Due minuti prima della fine cottura spegnere il fuoco aggiungere una noce di burro e lasciare riposare il riso una volta sciolto tutto il burro mischiate. Servitelo nel piatto piano aggiungendo se volete una fogliolina di menta.
Per questo risotto ho scelto di utilizzare il porro per fare il soffritto, a mio parere ha un sapore più dolce rispetto alla cipolla, non ho sfumato con il vino bianco perchè la ciliegia conferisce una sensazione acidula al riso, per renderlo cremoso ho utilizzato del burro e l’ho aggiustato di gusto con il sale rosa dell’Himalaya ricco di potassio, rame, zinco, iodio e tanti altri microelementi, di origine fossile (mentre il bianco è marino), ottimo esaltatore del sapore dei cibi .

In abbinamento a questo piatto vi consiglio il nostro rosso “Ca’del Ferro”, vino morbido di buona struttura, che esalterà il nostro piatto, e supporterà l’acidità del piatto.

Aspettiamo vostri giudizi su questo eccezionale e alternativo primo.

 

Nessun commento

Inserisci un commento

2 × 2 =